“The Japanese makes polenta #2” è un pezzo fatto a mano in occasione della 45° edizione della Mostra Artigianato Alto Vicentino e della 21° Festa del Mais Marano, che raccoglie l’eredità della funzione dei panari tradizionali, ma rompe decisamente con l’estetica cui siamo abituati.

Il nome “angloveneto” sottolinea contemporaneamente il carattere innovativo del pezzo e il suo legame con la tradizione, perché andare avanti non significa tradire le proprie radici, ma anzi usarle come solide basi per tendere al futuro.

Acero e ciliegio sono i protagonisti dell'opera, accostati con una raffinata tecnica manuale per ottenere un unico pezzo di grande impatto visivo e semplicità d'uso.

 

 

 

Corrado Fasolato, chef stellato di Spinechile Resort,  ha voluto creare una ricetta per l'occasione, il piatto racchiude e rivela sapori e colori dei nostri monti su una base di mais Marano, innovando creativamente l'uso tradizionale del mais:

 

Crema di farina mais Marano con latte di capra, zafferano e tartufo del Tretto, spuma di formaggio del Novegno aromatizzata al legno

 

Per la polenta

 

1500 ml di latte di capra

400 g di farina di mais Marano

20 g di olio extravergine di oliva

2 g di zafferano del Tretto

Sale e pepe q.b.

 

50 g di tartufo nero del Tretto

 

Per la spuma

 

250 ml di panna

200 g di latte intero

180 g di formaggio del Novegno

4 g di trucioli di legno fresco

 

Far bollire il latte di capra aggiungere lo zafferano, l’olio il sale e pepe.

Spegnere il fuoco ed unire con l’aiuto della frusta la farina di mais Marano.

Riaccendere il fuoco e far cuocere per 1 ora.

Alla fine inserire il mixer ad immersione e frullare.

 

Per la spuma portare a a 65° il latte con la panna.

Spegnere e unire il formaggio e lasciare riposare per 20 minuti quindi frullare con il mixer ad immersione, salare e pepare ed unire i trucioli di legno fresco.

Far riposare per altri 20 minuti quindi filtrare e versare in un sifone chiudere e inserire il gas.

Versare su una fondina la crema di polenta sifonare al centro la spuma di formaggio e grattare con il micro plane il tartufo .

Cospargere con dei fiori disidratati di zafferano